Dieci di dieci: una breve rassegna sulla letteratura russa contemporanea

 

 

 

Nella sterminata produzione della narrativa russa contemporanea, non è stato facile fare una selezione e scegliere i dieci che personalmente mi sembrano i romanzi più interessanti. A rigor del vero, ci sono due imboscati, due testi di autori vissuti tra ottocento e novecento che ho citato perché sono degli importanti precursori di certi stilemi della letteratura più vicina a noi e importanti autori di snodo tra la letteratura russa più tradizionale e quella contemporanea. Per il momento mi limiterò a parlarvi dei primi 5 (i titoli si riferiscono ai romanzi editi in traduzione italiana) :

  1. MOSKA PETUVSKI’ di  Venedikt Erofeev
  2. MARANAGA di Vladimir Sorokin
  3. PALISSANDREIDE di Saša Sokolov
  4. PROPAGANDA MONUMENTALE di Vladimir Vojinovic
  5. IL BIGLIETTO STELLATO di Vasilij Aksënov

Va fatta una doverosa premessa: l’era postsovietica, da un punto di vista dell’estetica, è stata caratterizzata dall’eclettismo e dall’etichetta di postmodernismo. Tale tendenza si può sintetizzare nella volontà di utilizzare uno stile ibrido tra ironia, grottesco, apocalittico, visionario. Insomma, un impasto che è forse espressione di quel delicato passaggio tra due mondi in contrapposizione, di un passaggio traumatico ed epocale che ha segnato generazioni di artisti e scrittori.

 

Il primo libro, che consiglio vivamente è Moska – Petuškì di Venedikt Erofeev (Quodlibet 2014) un “poema in prosa” originale, visionario.

 Pubblicato per la prima volta in Israele nel 1973, e divulgato inizialmente come samizdat, il romanzo oggi è leggibile in italiano nella traduzione di Paolo Nori. La vicenda si svolge all’interno di un treno che percorre la tratta da Mosca a Petuskiì. Il protagonista Vanicka, in preda di fumi dell’alcool intraprende un percorso torbido, dove l’ubriachezza rappresenta sia una piaga sociale che un escamotage per rappresentare un mondo alla deriva, sopraffatto dall’ideologia del regime.  In questo viaggio fisico e visionario, Petuškì rappresenta l’utopia della citta perfetta, dove si vagheggia la resurrezione, desiderio inconscio e  inconsistente come un sogno di ubriaco.  Lo stile incarna la mistura tra tragico grottesco e comico tipica della corrente postmodernista russa anche se permane quel senso dicotomico tra male e bene che è un retaggio del romanzo tradizionale.

Altro rappresentante del postmodernismo più maturo che ha preso campo soprattutto dagli anni ‘90 in poi è Vladimir Sorokin.

Il romanzo Maranaga, la montagna dei libri (Bompiani 2018)   è un perfetto esempio di distopia allucinatoria in cui passato presente e futuro si fondono in una visione a metà tra apocalittico e rivoluzionario. Il tema ricorda, probabilmente come citazione, il rogo dei libri del romanzo di Bradbury Fahrenheit 451. Ma soltanto nella forma: nella montagna di Maranaga il rogo dei libri serve per alimentare i fuochi delle cene della borghesia depravata. Si scelgono i grandi classici per la pratica del book ’n’ grill, una spietata e oscena orgia di sapori e ricette condite con il fumo dell’’immonda bruciatura di un Tolstoj di un Dostoevskij, di Thomas Mann. Mangiare diventa, come in Rabelais –  ma in una prospettiva più che carnevalesca, iconoclasta-  un atto di assoluta disintegrazione. In questo caso ne fa le spese la cultura, mangiata, digerita, e poi eliminata come necessario scarto. Un’apocalisse culturale e sociale  portata alle estreme conseguenze.

Sulla stessa  lunghezza d’onda ma con differenze significative è il romanzo di Saša Sokolov, Palissandreide (Atmosphere libri 2019) .

letteratura russa

Un’immagine della copertina del libro in perfetto stile sovietico

Sokolov, che rientra appieno nel novero degli iniziatori del postmodernismo, è definitivamente immerso in quella letteratura del caos che Baudrillard definirà del “simulacro”. Un mondo letterario in cui il reale privo di qualsivoglia appiglio morale tra bene e male, scompare. Tutto ciò che è romanzo tradizionale si dissolve: la cronologia è inesistente, calata in un eterno presente che è il tempo di tutti e di nessuno: il Bezvremen’e (il senza tempo). A guidarci dentro questo labirinto in cui si ritrovano veri e propri pezzi del passato e del presente, centrifugati in un ammasso di voci, è l’antieroe Palisandr Dal’berg che cavalca le onde del tempo cambiando spesso identità e personalità: erotomane, ibrido uomo- vegetale, picaro.  Il mondo sovietico diventa così una centrifuga impazzita di elementi culturali che vagano nello spazio del finzionale senza diventare invettiva impegnata né, di fatto, critica al regime.

Altro interessante autore coevo è Vladimir Vojonovič. Credo che il romanzo Propaganda monumentale (Garzanti 2004) sia uno degli esempi più rappresentativi di quell’arte del dissenso tragicomico che si è sviluppata nell’era postsovietica. Più che in altri romanzi, qui è il tema della nostalgia o“Ostalgie”ad esser oggetto di un’ironia dissacrante e al contempo molto lucida. La storia ruota attorno a una donna, segretaria del PCUS Aglaia, comunista di vecchio stampo, che ha adottato una statua di Stalin in casa istituendo un vero e proprio culto privato in cui il leader sovietico grandeggia con tutta la sua monumentalità.

La statua, che era stata abbattuta durante la revisione kruschëviana e la denuncia dei crimini staliniani, aveva cosi trovato posto a casa della donna; da allora Stalin diviene un compagno di vita col quale la donna condivide tutti i momenti della quotidianità, amato, riverito, vagheggiato. Questo romanzo, che focalizza molto lucidamente il processo di destalinizzazione della società sovietica, è interessante perché coglie uno dei nessi centrali della psicologia del regime: quella di creare miti e culti delle immagini dei leader, una sorta di empito retorico collettivo che arrivava a trasformarsi, come in questo caso, in feticismo.

Della stessa “scuola”, il filone satirico che dagli anni ’60 in poi diverrà uno dei principali precursori del postmodernismo, Vasilij Aksënov con il suo Biglietto Stellato  (Mondadori 2009)  conclude la prima parte di questa rassegna sugli autori russi.

 L’autore, annoverabile tra coloro che pubblicarono prevalentemente  sotto forma di samizdat, alterna tratti cupi e grotteschi (come nel romanzo Ozog, L’ustione) ad altri – come nel caso del citato romanzo –  in cui convivono analisi sociale e introspettiva e temi più di evasione. Il  tema è quello del viaggio on the road di un gruppo di adolescenti verso le spiagge dell’Estonia, luogo di fuga ed evasione –  locus amoenus – dove  coltivare i propri sogni e aspirazioni. Il romanzo  incarna quello spirito di rinnovamento che catterizzà l’era di Kruscëv ed è uno spaccato fresco e autentico della generazione dei giovani che vissero quell’era di cambiamento.

 

267 comments

  1. Hello, Neat post. There’s an issue along with your web site in internet explorer, could check this… IE still is the market chief and a huge element of people will leave out your great writing due to this problem.

  2. agriturismo says:

    Good – I should certainly pronounce, impressed with your web site. I had no trouble navigating through all tabs as well as related info ended up being truly simple to do to access. I recently found what I hoped for before you know it at all. Reasonably unusual. Is likely to appreciate it for those who add forums or something, web site theme . a tones way for your customer to communicate. Nice task..

  3. Thanks a bunch for sharing this with all of us you actually know what you are talking about! Bookmarked. Please also visit my website =). We could have a link exchange agreement between us!

  4. indygra says:

    With this particular utility, the daunting task of reversing and modifying legacy code will become rather simple and fun.

    Application Type:

    Publisher:

    Price:

    System Requirements for Use (Windows):

    Running the Application

    Requirements:

    Application Description

    VBReFormer seems perfect, because it gets the tasks done for you and actually does help you put together a great application that can do virtually anything. It gives you full accessibility to the software code on all levels http://www.103.kz/iframe/?id=10357093&ref=http://bajakuatonline.blogspot.com&url=https://oursocial.io/upload/files/2022/05/vwajf1T2tP2FHVAdy4ob_19_e8a01eeab02266c0c93927f33649dab1_file.pdf 05e1106874 indygra

  5. fayxeen says:

    Once the removal process has finished, you just need to reboot and see your browser icon disappear from the Windows start menu.
    Ciao!
    Download: Field of the Invention
    The present invention relates to an ink jet recording medium comprising a support, and a recording layer located on the support, wherein the recording layer contains water-soluble resin particles having different refractive indices https://clients1.google.com.vn/url?q=https://ichmatenga.weebly.com

    6add127376 fayxeen

  6. madrbeth says:

    Sign up for a free live trial to experience the SFTP Connector within your browser.
    Sign up for a 1-year free subscription to SFTP Connector Services to validate and evaluate the SFTP Connector with your trading partners.
    Watch SFTP Connector in action with two live migration demonstrations.
    Contact us directly to request a demonstration or to make an inquiry about licensing and add-on subscriptions.
    Using the SFTP Connector you can share via FTP, or SFTP https://rankdeneguard.weebly.com

    6add127376 madrbeth

  7. brecha says:

    Just select from ‘Read/Download lyrics’, ‘Play lyrics’, and ‘Exit’ items in the ‘Options’ menu, and then select ‘Play Song’ to queue up a set of lyrics automatically. After that, just play your CD or mp3 music!

    Speak Your Song – is a powerful utility developed by the speakers of school, that allows you to read and edit all speech in movie made in sfm tools, such as sfm builder and sfm loader.
    You https://scoplabnema.weebly.com

    6add127376 brecha

  8. morgerd says:

    This PorscheTheme requires the newest version of Windows.
    Those who know how to use it, you will be impressed.

    · Don’t miss the most beautiful Porsche dreams in panorama. 
    · Control by the multifunction buttons  
    · Applications are provided in the left pane  
    · Use of Aero and full function of Windows.

    2. Setup a shortcut to open the installation files.
    There are 10 files in the.files folder.
    Please https://www.mueritz-travel.de/addons/addon.php3?titel=M%C3%BCritz%20Wetter&url=https://asebextis.weebly.com

    6add127376 morgerd

  9. bevlyona says:

    All in all, this is a nice app to have around, but not a truly amazing one.

    For some time Gmail users have been complaining about ads piling up in their inboxes, and now Google is finally giving them a reason to.
    Ads in Gmail now get a separate tab allowing users to quickly dismiss them without wasting time.
    For users that like to check new mail, or just use Gmail as a part of a larger strategy (e.g. multiple accounts to have different communication patterns), the new tab makes much more sense – it’s easy to skim through and not to look for your inbox, https://asmemonsnan.weebly.com

    6add127376 bevlyona

  10. quimody says:

    Description:
    Windows Desktop Notification (WinNotify) is a free, easy to use desktop notification solution for any computer. With WinNotify, you can configure your computer to alert you to events such as incoming e-mail, IM’s, network availability, and more.
    Using WinNotify, all you have to do is: configure WinNotify to run in the background, install an icon on your desktop or taskbar (optional) and decide when your computer will make https://toolbarqueries.google.ga/url?q=https://vilisefect.weebly.com

    6add127376 quimody

  11. quimody says:

    Like it? Share with your friends!

    Other Windows Software of Developer «Flexiscale»:

    Sorting COM objectsComponent LibrarySortComCom class is class of “sort utility” for use in programs. It includes: SortingArrayList class.SortCmpComSortCmpCom class is class of “sort utility” for use in programs. It includes:
    SortCascadetrade…SortCascadetrade.exeSortComSort https://vilisefect.weebly.com

    6add127376 quimody

  12. egideli says:

    This software does have its downsides, though.
    Clipcomrade is a pretty easy application to use, but it does not have many options to make it function even more intuitively. One example is the general search. This only takes place when you have entered a keyword into the field, but it does not offer an option to find specific clipboards where the keyword is on them. On the side of positives, however, this program is quite small, lightweight and doesn’t take http://clients1.google.gl/url?q=https://naseccape.weebly.com

    6add127376 egideli

  13. Hi! This is kind of off topic but I need some advice from an established
    blog. Is it tough to set up your own blog? I’m not very techincal but I can figure
    things out pretty quick. I’m thinking about creating my own but I’m not sure where
    to start. Do you have any points or suggestions?
    Cheers

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.